fbpx

Allarme binge watching

C’era un motivo se non ero particolarmente fan delle serie TV.

Solitamente seguo solo quelle che riesco a vedere man mano che escono le varie stagioni. Oppure quelle abbastanza snelle, con pochi e brevi episodi.

Per evitare il binge watching.

Però è successo qualcosa: è uscita la prima parte di Stranger Things e sto attendendo, come probabilmente tantissimi altri, gli ultimi episodi. A luglio.

In uno stato di dipendenza come quello in cui ero rimasta, non potevo semplicemente attendere luglio. Sarebbe stato troppo facile.

Così, mi è capitata Lucifer tra i suggerimenti. Sapevo che prima o poi l’avrei cominciata… Lucifer è una serie da 6 stagioni (in cui però alcune hanno fin troppi episodi).

E sono caduta nel binge watching.

È seriamente una dipendenza! Quando sai di avere a disposizione tutti gli episodi, lì, a portata di click o di telecomando, non puoi fare altro che desiderare ardentemente di sapere cosa accadrà dopo.

Lo faccio anche con i libri. Per questo ultimamente leggo molto poco.

Se ne inizio uno, lo devo finire. Sono capace di stare sveglia una notte intera a leggere romanzi da 500/600 pagine. E se poi non sono soddisfatta del finale, appena mi addormento sogno come avrei voluto che andasse.

Lo sto facendo anche adesso con la serie.

Sì, sarò felice solo quando l’avrò finita.

No, Netflix non mi ha ancora chiesto “Are you still watching?”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: