fbpx

Macchie ed acne: Demopurifyer tripla azione

Qual è una delle principali conseguenze dell’acne? Le macchie.

Si tratta di segni di iperpigmentazione postinfiammatoria, un’area rossa o bruna che resta visibile anche per diverso tempo dopo la scomparsa dell’imperfezione.

Non serve dire che le azioni di spremitura selvaggia e le torture meccaniche non fanno altro che peggiorare la situazione. Ma questo non dovrei neanche sottolinearlo, vero? VERO?

I prodotti per prevenire le macchie

Non può mancare il prodotto che dovremmo imparare ad utilizzare tutti, ogni giorno, per tutto l’anno: la protezione solare.

Si tratta del primo strumento che abbiamo per evitare la comparsa di macchie, perché ovviamente parte dell’iperpigmentazione è dovuta all’esposizione solare ed una pelle infiammata reagirà ancora peggio, senza la dovuta SPF.

Ci possiamo anche aiutare con altre sostanze lenitive e ad effetto antinfiammatorio, come la niacinamide.

I principali trattamenti per le macchie da acne

La nostra fortuna è che la pelle si rinnova continuamente e che questo tipo di macchie è abbastanza superficiale e causato da un’iperpigmentazione temporanea. Solitamente tendono a scomparire anche da sole, ma è evidente come vadano ad aggiungere disagio al disagio.

La cosa più semplice che viene in mente è cercare di velocizzare il processo di rinnovo dell’epidermide con l’esfoliazione. Che sia meccanica, enzimatica o chimica: uno scrub una o due volte a settimana può aiutare.

Negli ultimi tempi si sono moltiplicati i prodotti pensati per una leggera esfoliazione quotidiana. Di solito sono a base di acido glicolico, salicilico o lattico (magari uniti a niacinamide o altre sostanze antinfiammatorie) e sono pensati specificatamente per le pelli acneiche.

Sono abbastanza aggressivi, quindi non adatti a tutti, ma offrono il vantaggio sia di prevenire la comparsa di imperfezioni e comedoni, sia di trattare i segni post-acne più leggeri, come appunto le macchie.

L’importante è usarli solo di sera (spesso gli acidi sono fotosensibilizzanti) e non dimenticare la protezione solare. Sempre!

La novità contro l’iperpigmentazione post-infiammatoria è il siero tripla azione Dermopurifyer di Eucerin

Aqua, Alcohol Denat, Glycerin, Tapioca Starch, Carbomer, Salicylic Acid,Isobutylamido Thiazolyl Resorcinol, Decylene Glycol, Glycyrrhiza Inflata Root Extract,Panthenol, Glucosylrutin, Isoquercitrin, Ammonium-Acryloyldimethyltaurate-VP-Copolymer, Pantolactone, Sodium Hydroxide, Trisodium EDTA, Citric Acid, Parfum

Gli attivi principali sono l’acido salicilico (antibatterico ed esfoliante) ed il licocalcone A (antiossidante e antinfiammatorio derivato della liquirizia), ma Eucerin aggiunge anche il suo speciale brevetto anti-macchie (presente anche in tutta la linea Anti Pigment): il thiamidol, che inibisce la produzione di melanina, riducendo le macchie presenti e prevenendo la formazione di nuove.

Questo siero di Dermopurifyer è un fluido molto leggero che conta tre azioni: un effetto opacizzante (che ci piace sempre), uno antiimperfezioni e uno antimacchie.

Si applica mattino e sera sul viso deterso. Torno a ripetere: al mattino, completate la routine con una protezione solare!

Le mie impressioni

  • Dà un immediato effetto levigante, la pelle sembra subito più liscia al tatto;
  • Non posso dire di aver notato una diminuzione di imperfezioni o macchie, perché già da prima usavo sempre prodotti esfolianti ed anti-imperfezioni, ma posso confermare che ha mantenuto sotto controllo la situazione della mia faccia;
  • Come si può dedurre anche dagli ingredienti, sa tantissimo di alcol. Non che mi dia fastidio, ma capisco che possa essere un po’ pungente, soprattutto se è uno dei primi odori che sentite al mattino.

Con un’unica nota leggermente a sfavore, posso dire che il siero tripla azione Dermopurifyer riceve la promozione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: