fbpx

Allerta lavaggio auto

Faccio diversi chilometri al giorno. Per me, anche troppi. Per cui la mia macchinina è importantissima. Negli ultimi due anni ha subito un po’ di tutto: un tamponamento (dopo 12 anni di patente senza neanche un incidente), ruote distrutte (davvero, i cerchi sembrano fatte di cartapesta), circuiti elettrici che ogni tanto impazziscono. È molto simpatico che la spia della cintura di sicurezza si accenda quando svolto a sinistra.

Vogliamo giocare la carta degli stereotipi? Giochiamola: in quanto donna, non è che sia poi in grado di accudirla al 100%. E il lavaggio è una di queste cose. Se ci aggiungiamo che è inverno e fa freddo, potete capire quanto potesse sentirsi trascurata nell’ultimo periodo. Infatti, da bianca era diventata grigia.

Per questo annuncio pubblicamente che l’intero paese debba prepararsi alla pioggia: oggi l’ho pulita. Cioè, ho eliminato lo sporco più grosso prima di perdere le mani per assideramento (oh, l’acqua era fredda). Ed, immancabilmente, ho trovato tutti i segni degli sportelli che mi sono stati sbattuti addosso da gente che parcheggia male. E non mi pronuncio oltre.

Perché per ogni persona come me, che fa dieci manovre per essere parallela alla linea del parcheggio, ce ne sono tre che si mettono talmente tanto storti da impedirti di salire in macchina.

A voi, a voi dico: vi invidio. Dovete vivere bene fregandovene totalmente, delle cose vostre e degli altri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: